Ultima modifica: 11 luglio 2016

Convitto oggi

convitto foto

Il Convitto Nazionale è oggi un’istituzione educativa dove gli studenti della scuola del primo ciclo e della scuola secondaria superiore studiano e trovano ospitalità come convittori o semiconvittori; esso è l’unica struttura pubblica che nel tempo ha coniugato residenzialità, semiresidenzialità, istruzione e formazione. La caratteristica del Convitto è quella di essere un Collegio Statale con scuole Statali interne. L’Istituzione si può a ragione considerare un esempio anticipatore delle esigenze di riforma che oggi animano la Scuola italiana; basti pensare che nel Convitto Nazionale di Roma sono presenti: una Scuola Primaria, una Scuola Secondaria di I grado, un Liceo Classico, un Liceo Scientifico, un Liceo Scientifico – Sezione ad indirizzo Sportivo, un Liceo Classico Europeo, un Liceo Scientifico Internazionale con opzione Lingua Cinese, un Liceo Musicale e Coreutico – Sezione Coreutica, nonché la struttura Collegio articolata in due sezioni: una maschile e una femminile. Il Convitto Nazionale “Vittorio Emanuele II” si trova in un’ampia area compresa tra Lungotevere G. Oberdan, Piazza Monte Grappa, via M. Prestinari e via C. Ederle, dotata di ampi spazi esterni (circa 20.000 mq.) di cui alcuni utilizzati per attività ricreative e sportive, altri adibiti a parco. In un corpo esterno rispetto all’edificio centrale è situato l’Auditorium che, completamente ristrutturato e intitolato a Papa Giovanni Paolo II, è stato inaugurato il 18 novembre 2006; l’edificio, dotato di tutti i supporti tecnici, costituisce un ampio spazio congressuale fruibile sia dalla scuola, sia dal territorio. Il Convitto, fin dalla sua fondazione, ha sempre goduto di personalità giuridica ed autonomia amministrativa e pertanto ha un suo Consiglio di Amministrazione. Dall’a.s. 2000/2001, nell’ambito dell’autonomia, è attuata una verticalizzazione di tutte le scuole operanti nella struttura educativa ed i docenti delle diverse scuole lavorano a progetti integrati nel Piano dell’Offerta Formativa. Il settore educativo, per parte sua, offre residenzialità e semiconvittualità (CONVITTO E SEMICONVITTO) quali valori aggiuntivi all’ampia scelta fra servizi e gradi di scuola, rappresentando nell’insieme una risposta adeguata alle molteplici esigenze dell’utenza e delle famiglie. Gli alunni convittori che frequentano le scuole statali interne al Convitto  risiedono stabilmente all’interno dell’Istituto, sono alloggiati in camerette singole (in   ambienti a sé stanti) e hanno la possibilità di utilizzare ulteriori spazi: biblioteche, sale ricreative, aule di informatica, palestra e impianti sportivi, nel rispetto di un’organizzazione generale concordata nei tempi e nei modi da Scuola e Convitto. Il Semi-Convitto è obbligatorio per gli alunni della Scuola Primaria, della Secondaria di I grado, del Liceo Classico Europeo, del Liceo Scientifico Internazionale con opzione Lingua Cinese, del  Liceo Coreutico, del Liceo Scientifico sezione ad indirizzo sportivo,  per gli alunni del biennio del Liceo Classico e del Liceo Scientifico. Al termine delle lezioni, convittori e semiconvittori sono affidati alla guida dell’educatore, figura professionale dell’area docente, peculiare dell’istituzione educativa, la quale, attraverso una serie di interventi, partecipa al processo di formazione degli allievi. L’educatore, nell’ambito della sua funzione, promuove processi di crescita umana civile e culturale nonché di socializzazione tra allievi convittori e semiconvittori, assistiti e seguiti nella partecipazione ai vari momenti della vita comune in Convitto; tale attività è finalizzata, inoltre, all’organizzazione dello studio e del tempo libero, delle iniziative culturali, ricreative e sportive, nonché alla definizione delle rispettive metodologie, anche per gli aspetti psicologici e di orientamento. 

 

 

Indietro