Ultima modifica: 15 maggio 2019

VIII Edizione Ludi Canoviani a Treviso : Costanza Figliuoli  fa il bis

Costanza Figliuoli del 3^A del Liceo Classico  bissa il successo dello scorso anno, arrivando prima alla competizione di lingua e cultura latina  che, di anno in anno ,raccoglie sempre più consenso. Quest’anno alla manifestazione svoltasi a Treviso il 10 e 11 maggio ,  organizzata dal Liceo “A. Canova” in collaborazione con la Fondazione Silla Ghedina , Università Ca’ Foscari di Venezia, Banca Euromobiliare e con il patrocinio dell’ Università Ca’ Foscari di Venezia, Centro AMA Università di Siena, AICC di Treviso, Società Dante Alighieri-Comitato di Treviso , hanno partecipato 290 studenti, provenienti da tutta Italia che si sono sfidati, distinti per anni di corso, nella gara di traduzione e commento di un classico latino.

L’argomento proposto ai candidati “Dicere laudes, dicere verum” riguardava il rapporto tra intellettuali e potere. Costanza ha affrontato con sicurezza e grande capacità traduttiva unite ad un ricco apparato critico il brano di Plinio tratto dal “Panegirico” all’imperatore Traiano, ricevendo le congratulazioni dei professori di Ca’ Foscari  dove , grazie alla borsa di studio assegnatale dalla stessa Università di Venezia, seguirà le lezioni della Scuola estiva di orientamento universitario offerta dall’Ateneo veneziano.

A Costanza le nostre felicitazioni e i nostri auguri nella certezza che i suoi futuri percorsi scolastici ed universitari,  seguiti con la stessa passione e motivazione, le porteranno ulteriori, strameritati successi. E speriamo, nello stesso tempo, che questi ultimi siano di esempio, stimolo e insegnamento per gli altri studenti  poiché per “studium” non si intende solo l’esercizio intellettuale volto solo valutazione, ma soprattutto “passione” ,  “motivazione” e spirito di ricerca.

20190511_105327

20190511_120516